ESCLUSIVE, SPIRITINOBILI

Highland Park top picks

Dalla leggendaria e più remota distilleria scozzese, ecco i whisky del mese: un trio di prime scelte assolute firmate Highland Park con etichette Aged 12 Years, Aged 18 Years e Dark Origins.

Attiva dal 1798 a Kirkwall, capitale delle selvagge isole Orcadi, la distilleria non ha mai derogato ai cinque ferrei principi che da sempre disciplinano il processo di produzione dei propri eccellenti single malt.

La torba aromatica a lenta combustione che giunge esclusivamente da Hobbister Moor, il malto lavorato a mano, le botti di rovere ex Sherry, la maturazione a freddo e il lento armonizzare dei barili di affinamento.

Maturato prevalentemente in botti già di sherry in rovere stagionato europeo e americano, Highland Park 12 Y.O. è speziato e a tutto tondo, ricco degli aromi delle arance di Siviglia baciate dal sole, e con i sentori tipici della torta di frutta speziata con cannella, noce moscata e chiodi di garofano.

E poi, ecco la dolcezza del miele di erica intriso del fumo di torba, che completa l’armonia selvaggia dei sapori di questo iconico whisky. Assolutamente da provare con una sfrigolante bistecca di manzo saltata in padella o con salmone affumicato e panna acida.

Votato come uno dei migliori distillati di sempre, Highland Park 18 Y.O. vanta un lunghissimo affinamento in barili europei First Fill Sherry, sviluppando note di frutta passita, deliziosi sentori di datteri e prugne.

Una volta in bocca, è un profluvio di ciliegie sotto spirito, cioccolato fondente e scorza d’arancia candita, prima di chiudere con una magnifica spruzzata salata avvolta nel fumo aromatico della torba.

Dedicato a Magnun Eunson, leggendario fondatore della distilleria discendente diretto dei vichinghi, Highland Park Dark Origins è un single malt senza dichiarazione ufficiale di invecchiamento.

Maturato in botti ex sherry First Fill di rovere europeo e americano e, per il 20%, in botti ex sherry Refill, è prodotto senza la filtrazione a freddo e vanta un volume alcolico pari al 46,8%.

Di uno splendido colore bronzo, sprigiona sentori di cioccolato al latte, fragranze di pan di Spagna e di pera matura, con una spolverata di pepe bianco, unito a sentori di resina e di mandorle caramellate, con un lieve aroma di liquirizia.

Al palato è avvolgente, speziato, con note piene di albicocca e sfumature di resina e cenere. Il fondo quasi balsamico comunica inizialmente una sensazione di freschezza, sovrastata dal calore successivo. Sulla lunghezza si avvertono anche il cioccolato e l’uva bianca.

wpChatIcon
Scroll Up