BIANCHI&ROSSI, ESCLUSIVE

Raro e nobile Château Clinet

Pomerol è la più piccola delle denominazioni più rinomate di Bordeaux e Château Clinet ne è l’espressione rara e preziosa. Basta prenderne in mano una bottiglia per averne subito la netta sensazione.

L’estrema cura dei dettagli, il vetro spesso e massiccio e una forma che siede comoda e orgogliosa nella mano mentre il vino viene versato. E poi, l’elegante etichetta, la velina che avvolge protettiva la bottiglia, arrotolata singolarmente a mano, e la custodia realizzata con un unico pezzo di pino.

Blend di Merlot per il 90% e Cabernet Sauvignon per il restante 10%, Château Clinet Pomerol 2016 è un vino che suggerisce di dimenticare i ritmi frenetici e godersi un meritato assaggio meditato.

Dal colore granato violaceo, è un nettare denso con tannini materici e speziati, potente e complesso. Per Wine Spectator, l’assaggio dona “sensazioni calde e carnose, con sapori di prugna scura, mirtillo rosso e salsa di more infusi con spezie calde e note di tè nero“.

Château Clinet si presta a lunghi invecchiamenti: se non lo si vuole conservare indefinitamente come oggetto da collezione, 8-12 anni almeno. Ciò che suggerisce di gustare questo 2016 non prima del 2024.

Favoloso con tutte le tipiche preparazioni di carne, dai tagli di vitello, maiale, manzo e agnello, all’anatra e alla selvaggina, arrosto e alla griglia, nonché meraviglioso con i piatti speziati della cucina orientale.

wpChatIcon
Scroll Up